vai alla mappa

13 Soundwalk - Suoni umani e suoni naturali

0:00 0:00
15’’ 15’’
Se non puoi ascoltare l'audio leggi di seguito il testo della tappa.

"Io considero la soundscape composition come un linguaggio in cui l’ambiente possa esprimere sé stesso in varie forme dipendenti dall’operato del compositore.

Mi piace posizionare il microfono molto vicino ai suoni soavi, silenziosi e complessi della natura per poi amplificarli ed evidenziarli… forse questo è il modo più giusto per sottolineare la grande importanza che essi rivestono all’interno dell’ambiente.”

Queste sono le parole con cui la musicista e compositrice canadese Hildegard Westerkamp, definisce la Soundscape Composition: un genere in seno alla musica elettroacustica che si esprime tramite la registrazione, il processamento e la riproduzione di suoni ambientali, appartenenti ad un determinato contesto naturale, antropico o, come quello che stiamo per intraprendere lungo questa tappa, una combinazione delle due cose.

La musica è una forma d’arte, e l’elemento principe di questo genere musicale è quel suono che potremmo definire per certi versi “spontaneo” o “autentico”, ovvero quello ambientale, in cui siamo costantemente immersi.

Fermiamoci un attimo a riflettere, il suono è un grande protagonista delle nostre vite, che sia sotto forma di musica, rumore o parole… eppure molto spesso il suo significato più profondo ci sfugge, lo consideriamo uno stimolo quasi superficiale, in qualche modo secondario a quello visivo o tattile.

Eppure molti aspetti del mondo in cui viviamo ci potrebbero apparire più chiari, belli e interessanti attraverso un ascolto più profondo e cosciente.

Durante questa tappa in cui potrete ammirare la bellezza della città di Mantova e del Lago di Mezzo da un lato e la vegetazione tipica del Parco del Mincio dall’altro, vi invitiamo a proseguire la Via Fluminis concentrandovi sull’ascolto, immergendovi nella commistione di elementi grandi e piccoli che caratterizzano il nostro universo uditivo e che, molto spesso, ci sfuggono o consideriamo semplicemente superficiali, compiendo quella che nel gergo della soundscape composition è chiamata “soundwalk”, ovvero una “passeggiata sonora”.

Così facendo l’ambiente sonoro che ci circonda si trasforma, acquisisce un significato musicale, artistico…

Ci comunica sensazioni ed emozioni nuove, amplia la nostra percezione della realtà.

Il brano che state per ascoltare intitolato “Via Fluminis” realizzato da chi vi sta parlando è una sorta di “fotografia sonora” dell’ambiente mantovano in una giornata di fine estate, è l’espressione di una soundwalk che inizia in canoa lungo il Mincio, a nord-ovest della città di Mantova, prosegue all’interno del lago superiore fino ad approdare presso il Ponte dei Mulini e concludersi nel centro della città.

Vi invito a prendere ispirazione dalla musica e compiere la vostra personale passeggiata sonora lungo questa suggestiva tappa della Via Fluminis.

Focalizzatevi sul suono che vi circonda, fatelo vostro, lasciate che si trasformi in musica.

Noterete che anche sul piano sonoro si esprime il dualismo che caratterizza la città di Mantova e il Parco del Mincio: ovvero quello tra essere umano e natura. Cosa significa “artificiale”? E “naturale”?

Tramite l’arte possiamo fare una nuova esperienza di questa convivenza tra i due elementi così preziosa e caratteristica del Parco del Mincio e della città di Mantova.

Vi invito quindi a riprendere il cammino continuando l’ascolto.

Inizierà ora il brano di soundscape composition composto da me, Pierfrancesco Ceregioli, che vi accompagnerà, per tutta la sponda del lago, fino alla prossima tappa

Buon ascolto e buon proseguimento.

torna alla mappa